Discussion:
Domani giornata di mobilitazione nelle scuole e nelle università
(too old to reply)
ondanomala milano
2009-05-26 16:50:12 UTC
Permalink
Mercoledì 27 maggio GIORNATA DI MOBILITAZIONE NELLE SCUOLE E NELLE
UNIVERSITA': L'ONDA NON SI ARRESTA MA CONTINUA A TRAVOLGERVI!
Dopo la straordinaria giornata di Torino e l'arresto dei compagni Alessandro
e Domenico durante le odiose e violente cariche della polizia, l'Onda
anomala di Milano ancora una volta si prepara a una nuova giornata di
mobilitazione per travolgere scuole, accademie e università con sempre più
anomale inondazioni!

Ancora una volta scegliamo di continuare a seminare autogestione,
indignazione e rivolta nei luoghi di sapere per chiedere a gran voce la
liberazione dei compagni arrestati al G8 University Summit e ribadire che
non ci pieghiamo a chi tenta di fermare l'Onda a suon di manganello e
manette...*L'ONDA NON SI ARRESTA, CONTINUA A TRAVOLGERVI! *

*Gli appuntamenti della giornata:*

-
- [image: alt]H. 14 Preappuntamento in Cantiere + H. 15.30 via Ripamonti:
iniziativa del Coordinamento dei Collettivi Studenteschi di Milano e
Provincia. IL NOSTRO FUTURO NON E' IN VENDITA, DALLA SCUOLA VOGLIAMO UN
SAPERE UTILE!
-
- [image: alt]Dalle h. 16 fino a sera @ Facoltà di Scienze Politiche:
Reclaim your spaces! Festa di Scienze Politiche! Assemblea sugli spazi +
aperitivo + dj set reggae powered by Collettivo di Scienze Politiche &
Studenti Fuori controllo!
-


- [image: alt]Dalle 21 @ Brera: Notte Bianca in Accademia a cura del
Collettivo AutArt! Spettacoli e musica sempre più anomali!


*Per info: scipolmilano.noblogs.org
myspace.com/autart
www.ondanomala.org
www.uniriot.org

3405767610
338 5499764*
*3384638527*


--- Attenzione! ---
Il messaggio conteneva allegati e/o HTML non ammessi in questa lista
---


-------------------------------------------[ RK ]
+ http://liste.rekombinant.org/wws/subrequest/rekombinant
+ http://www.rekombinant.org
a***@eco.unipv.it
2009-05-27 07:42:52 UTC
Permalink
CONVEGNO NAZIONALE:

“WELFARE MON AMOUR! GARANZIA DI REDDITO E ACCESSO AI BENI COMUNI IN TEMPO
DI CRISI ”

a cura dell’ Associazione San Precario, con la collaborazione
dell’Associazione Bios e dell’Asso-ciazione Bin-Italia

Milano, 30 e 31 maggio, Aula Magna del Liceo Carducci, Via Beroldo 9,
20127 Milano (vicino P.za Loreto, MM1, MM2)

Sabato: h. 13,30-19.30
Domenica: h. 10.00-15.00

Presentazione

Nella realtà metropolitana lombarda il mercato del lavoro è
caratterizzato dall'evoluzione di una precarietà, poliedrica e
multiforme, che ha assunto caratteristiche strutturali.

La crisi economica in corso sortirà l’effetto di allargare tale fascia
già ampia, accentuando anche la segmentazione della condizione precaria,
ampliando le differenze già esistenti e creandone di nuove. Senza entrare
nei particolari, è facile attendersi un incremento del processo di
precarizza-zione esistenziale, e addirittura di marginalizzazione, della
forza lavoro migrante nei settori industriali dei servizi materiali, alla
luce anche delle nuove normative contenute nel pacchetto sicurezza,
intese nel loro significato di "strumenti di controllo" del mercato del
lavoro. Per quanto riguarda il settore del terziario avanzato, è
ipotizzabile un aumento dei livelli di precarietà anche nei segmenti del
lavoro più classicamente tutelato e stabile (tempo indeterminato), con la
creazio-ne di diversi segmenti di precarietà.

In un simile contesto, dove risulta ormai palese la caduta delle
separazioni tra politiche del lavoro e politiche di welfare (vita e
lavoro sono così strettamene interdipendenti da non consentire di
tracciare una linea di demarcazione netta e precisa come era possibile
fare, invece, in passato), diventa impellente avviare una discussione, in
Lombardia, volta alla definizione e alla rimodula-zione di una politica di
welfare metropolitano e regionale, allo scopo di fornire adeguate
risposte ai bisogni di diversi segmenti del lavoro per favorire un
processo di ricomposizione sociale.

Riteniamo che il percorso avviato dai lavoratori della conoscenza di
Milano (con la stesura e la pubblicazione di un Manifesto e di una Carta
dei diritti dei lavoratori della conoscenza) possa essere, a questo
proposito, importante e paradigmatico. Esso crea infatti le premesse
potenziali per l'avvio di una discussione concreta su una proposta di
riforma del welfare metropolitano in Lom-bardia, che faccia perno su due
pilastri principali:

· la garanzia di un reddito di base, incondizionato e individuale;
· l’accesso ai beni comuni primari, materiali e immateriali.

Nel corso del convegno verrà presentata a Milano per la prima volta
l’Associazione Bin-Italia. L’Asssociazione Bin-Italia (Basic Income
Network: www.bin-italia.org) è costituita da sociologi, economisti,
filosofi, giuristi, ricercatori, liberi pensatori che da anni si occupano
di studiare, proget-tare e promuovere interventi indirizzati a sostenere
l’introduzione di un reddito garantito in Italia.

Esiste ampio spazio per un’offensiva politico- culturale sui temi del
welfare e del reddito, in grado già da ora, di fare proposte che vadano
al di là del semplice allargamento degli ammortizzatori sociali. Grazie
alla Long MayDay e alle forze che la animano, a Milano si è oramai
sedimenta consapevolezza sui temi della precarietà e del reddito, in
grado di sviluppare autonomia di proposizione in molte realtà lavorative
concrete.

Si tratta ora di discutere di tutti gli strumenti necessari per preparare
il terreno insomma, ed essere pronti a cogliere il momento in cui
l’agenda politica, magari mutata rispetto a quella odierna, sarà
costretta dagli eventi a interessarsi al tema della riforma del welfare.

Programma.

Apertura Sabato 30 maggio h. 13.30. Presentazione dei temi a cura
dell’Associazione Bios e Associazione San Precario)

Presentazione Bin-Italia: (sabato 30 maggio: 14.00-15.00): saranno
presenti alcuni dei soci fondatori (Luca Santini, Andrea Fumagalli, Sandro
Gobetti, Cristina Morini, Rachele Serino). Proiezione del video:
Reinventare il welfare state (32’). Presentazione Bin: Sandro Gobetti,
Andrea Fumagalli.


1 Shock fotografici e descrittivi della realtà sociale precaria
metrolombarda: Cambiamenti qualitativi e effetti crisi (sabato 30
maggio) (15.00-16.45)

Vari interventi con proiezioni slides sulla composizione della ricchezza
(siamo poveri o siamo ricchi in Lombardia?), su come si distribuisce
(male), sulle forme di precarietà (dai migranti, alla precarietà di
genere, dalla precarietà tradizionale e quella cognitiva), sulla dinamica
delle forme contrattuali-giuridiche (a cura dell’Associazione Bios)


2. Flash sulla governance politico-sociale (sabato 30 maggio) (17.00-19.00)

Quali politiche sociali? (C. Ranci, Politecnico, Milano)
Quale governance del territorio e delle politiche abitative? (G.Rabaiotti,
Politecnico, Milano)
Quali ammortizzatori sociali? (L. Curcio, Corte d’Appello, Milano, Giudice
del lavoro)
Quali contenziosi giuridici? (Domenico Vitale, Università Statale di Milano)
Quale politica fiscale e di bilancio? (A.Santoro, Università Bicocca, Milano)


3. Suggerimenti, prese di posizione, proposte per un intervento
politico-sociale nello spirito della Long MayDay (domenica 31 maggio:
10.00-15.00)

Focus point:
· cassa sociale per la continuità di reddito
· cassa sociale per la garanzia di servizi comuni e pubblici
· spazio di azione metropolitana
· strumenti di intervento
· futuri appuntamenti

Tavola rotonda tra le realtà di movimento, sindacali e di base sui temi
della Cassa Sociale per il Reddito, Accesso ai beni pubblici e comuni e
politiche del territorio.

Saranno presenti le diverse realtà che hanno partecipato alla MayDay e che
operano sui temi della precarietà e dell’intervento territoriale e
sociale.





-------------------------------------------[ RK ]
+ http://liste.rekombinant.org/wws/subrequest/rekombinant
+ http://www.rekombinant.org

Loading...